Ricaricare le auto elettriche da casa

Il mercato dell’auto elettrica ha preso piede anche nel nostro paese. La guida di auto 100% elettriche o ibride, ossia dotate di motore elettrico e di motore a benzina, non è solamente una moda passeggera ma un vero e proprio mercato che pone una forte attenzione sul rispetto dell’ambiente e la sostenibilità del pianeta.

Il funzionamento di questa nuova tipologia di automobili dipende dal motore elettrico che utilizza l’energia presente all’interno della batteria e la trasforma in energia meccanica, necessaria per far muovere l’autovettura grazie all’inverter.
Si tratta di un dispositivo che trasforma la corrente dell’accumulatore in corrente alternata, inviandola al motore. In fase di rilascio dell’acceleratore e di frenata, il motore elettrico ricarica la batteria, fungendo da generatore.

Vantaggi dell’Auto Elettrica

Possedere un’auto elettrica risulta essere vantaggioso sotto il profilo tecnico, economico e di sostenibilità ambientale. I motori elettrici, infatti, sono assolutamente silenziosi e più puliti di quelli tradizionali, mentre i costi di gestione dell’automobile si abbassano notevolmente perché nei motori elettrici non esistono parti soggette ad usura, nè tantomeno liquidi necessari per il funzionamento come nelle auto tradizionali. Questo risulta essere vantaggioso sia a livello economico che ambientale.

Le auto elettriche, con emissioni pari a zero, hanno una durata della batteria stimata in media sui 300.000 km percorsi, ben 2.000 cicli di ricariche e 10 anni di vita utile. Essendo inoltre veicoli che non inquinano, non vengono sottoposti ai vincoli di circolazione in città e possono quindi circolare tranquillamente in zone ZTL. Un altro vantaggio dell’e-mobility è l’estremo silenzio del motore di queste automobili, che limita fortemente l’inquinamento acustico in città.

Sotto il punto di vista economico, l’utilizzo di un auto elettrica può portare a considerevoli risparmi: si è esenti dal bollo auto per 5 anni, la copertura assicurativa è scontata del 50% e il parcheggio nelle strisce blu è gratuito.

La Batteria dell’auto elettrica

La batteria dell’auto elettrica è quindi un elemento fondamentale per il funzionamento del motore e, ad oggi, l’unica grossa differenza con il mercato delle auto tradizionali riguarda l’autonomia: dai 200 ai 400 km per le auto elettriche a seconda del tipo di batteria e delle dimensioni della stessa.

Un elemento fondamentale da tenere in considerazione, dunque, per chi vuole acquistare questa tipologia di automobili. Le batterie, infatti, si consumano e devono essere nel tempo sostituite dopo un elevato numero di cariche. Diventa quindi fondamentale, per favorire una lunga durata e per ammortizzare l’investimento effettuato, prendersi cura dell’auto elettrica e avere un’abitudine di ricarica che non incida sulle prestazioni del veicolo stesso.

Per la ricarica dell’auto elettrica esistono due soluzioni principali:
 

  • La ricarica veloce su suolo pubblico: quando sei in giro, puoi affidarti alle apposite stazioni di ricarica aperte al pubblico, installate sul suolo pubblico o su suoli privati adibiti ad uso pubblico, come ad esempio nei centri commerciali.

 

  • La ricarica domestica, con il quale puoi avere sempre a tua disposizione un ‘pieno di energia’ nel condominio del tuo palazzo, all’esterno della tua abitazione o nel parcheggio del tuo ufficio.

 

La “Ricarica veloce”, come è ben comprensibile dal nome andrebbe utilizzata solamente in situazioni particolari, come ad esempio per continuare il proprio percorso in caso di lunghi spostamenti. Questa metodologia permette di ricaricare l’80% del totale della batteria in circa 40 minuti.

La soluzione migliore, dunque, diventa quella dell’installazione presso la propria abitazione di colonnine o wall-box per la ricarica del veicolo, da effettuare secondo le indicazioni della casa automobilistica produttrice dello stesso e utilizzando la rete energetica domestica. Anche in questo caso, sono due le possibilità presenti sul mercato:

1. Ricarica senza stazione. In questo caso, la ricarica avviene tramite la spina standard da 220V che si ha in dotazione con il veicolo, non richiede l’installazione di ulteriori apparecchiature ma ha una media di ricarica che va dai 13 ai 16 km ogni ora. Questa è una soluzione ancor più urgente rispetto alla ricarica veloce in quanto va ad utilizzare una comune presa elettrica e può causare problematiche sia per quanto riguarda il costo delle bollette che problemi in termini di carichi elettrici.

2. Stazioni di ricarica domestiche, wall-box o colonnine. È senza ombra di dubbio la soluzione più diffusa e consigliata per ricaricare l’automobile. Grazie ad essa, il veicolo si ricarica con una velocità di 3-4 volte maggiore rispetto alla situazione descritta in precedenza: in 6 ore, una batteria da 40kWh si ricarica del 100%. Per l’installazione è necessario un tecnico qualificato, e SIER Impianti dispone di uno staff in grado di installare wall-box e stazioni di ricarica per auto elettriche

Incentivi Statali

Per favorire ed incoraggiare il passaggio all’elettrico, da fine 2019 sono stati previsti diversi bonus per chi decide di acquistare questa tipologia di automobili e per chi vuole installare le stazioni di ricarica.

Per l’acquisto dell’auto, sono stati previsti due scaglioni differenti a seconda del valore delle emissioni della vettura che si va ad acquistare:

  • Chi acquista un’automobile esclusivamente elettriche (con emissioni di CO2 comprese tra 0 e 20 g/km) ha un bonus pari a 6.000 €, bonus che può arrivare fino a 10.000 € se si rottama un veicolo con almeno 10 anni di età.
  • Chi acquista invece un’automobile ibrida (con emissioni tra 20 e 60 g/km) ha invece un bonus di 3.500 €, che aumentano a 6.500 in caso di rottamazione di auto con più di 10 anni.

Entrambi questi bonus sono previsti per auto con un prezzo di acquisto che non supera i 61.000 euro.

Per le colonnine elettriche, come abbiamo visto fondamentali per la ricarica dell’automobile, per tutto l’anno 2021 è a disposizione dei cittadini un bonus in detrazione fiscale per una cifra massima di 3.000 euro. Grazie a questo bonus, chi installa una wallbox o una colonnina elettrica nella propria abitazione godrà di una detrazione fiscale del 50% nei prossimi 10 anni.

SIER impianti, azienda autorizzata all’installazione delle stazioni di ricarica per auto elettriche, può farti usufruire del bonus statale, contattaci per saperne di più!

Richiedi un preventivo gratuito per te o per la tua attività

CONTATTACI